Milano fra binari, storia e devozione. L’arciprete Dateo e il primo brefotrofio /1

Stazione di Milano Dateo, storia del brefotrofio, bambini in treno
Si legge in 3 minuti

Molti degli articoli che scrivo per questo blog nascono sui binari (per gli altri, gli orari e i luoghi meno opportuni vanno benissimo). Binari di treni e di tram, dell’alta velocità e di quella a passo d’uomo, con tutto ciò che ci corre (o quasi ci cammina) sopra: carrozze rumorose, vagoni deserti, vetture ordinate (rare), cubicoli stracolmi. I treni regalano concentrazione e ispirazioni, anche nei momenti più impensati. Quando si passa una parte del proprio tempo libero (poco) fra un binario e l’altro, è normale soffermarsi su dettagli che non si sarebbe mai pensato di notare. Prendi, ad esempio, la stazione di Milano Dateo e la storia dell’arciprete che c’è dietro.

Leggi tutto

Lo strano destino della Santa Sede, fra Stati Uniti, Polonia e Venezuela

Expo 2017 Astana: Santa Sede, Polonia, Stati Uniti, Venezuela
Si legge in 3 minuti

Padiglione caldo, il numero 403. Ad Astana il caso – ammesso che esista – ha giocato un tiro alla Santa Sede, vicina di casa degli Usa in uno dei momenti di maggior distanza in tema di ambiente (e non solo). Ma anche con gli altri vicini, per tutt’altre ragioni, i motivi di attrito non mancano.

Leggi tutto

La Santa Sede all’Expo 2017 in Kazakistan. Con la benedizione della Russia

Expo 2017 Astana, Kazakistan. Santa Sede
Si legge in 3 minuti

Ad una settimana dall’apertura ufficiale il bilancio della Santa Sede all’Expo 2017 di Astana, in Kazakistan, può già dirsi positivo. Merito di temi attuali e del valore intramontabile dell’arte. Premiati anche da un endorsement della Russia.

Leggi tutto

Quando, poco prima di morire, Giovanni XXIII varcò il Quirinale

Giovanni XXIII e Antonio Segni al Quirinale, 11 maggio 1963
Si legge in 2 minuti

Nel 1939 vi si era recato Pio XII, ma ad accoglierlo c’erano ancora i sovrani d’Italia. Bisogna attendere l’11 maggio 1963 perché un pontefice, con Giovanni XXIII, varchi per la prima volta le porte del simbolo per eccellenza della Repubblica italiana. Una storia ricca e complessa, quella del Quirinale: dal Cinquecento e per tre secoli residenza cardinalizia e in seguito pontificia, dal 1870 palazzo dei re d’Italia e dal 1946 “casa” del presidente della Repubblica. A registrare lo storico evento, le agende private di mons. Loris Capovilla.

Leggi tutto