Quel che fa la Chiesa in Italia per i migranti. Ma c’è di più

Chiesa migranti, Bagnasco
Una lettura di 4 minuti

Complici le politiche adottate dal governo – espressione, va detto, di un sentire comune fra molti cittadini italiani – nelle ultime settimane il confronto sui temi dell’immigrazione sembra essersi radicalizzato. In prima linea anche la Chiesa, sempre più spesso oggetto di critiche da parte degli irriducibili del respingimento. Che, da parte sua, ricorda le opere messe in campo a favore dei migranti. Ma non basta.

Leggi tutto

Share

La berretta rossa di Konrad Krajewski viene da lontano

Konrad Krajewski, cardinale, papa Francesco, circo
Una lettura di 3 minuti

Quattordici nuovi cardinali, almeno un’illustre assenza della quale già si vocifera, ma ad aver attirato l’attenzione dei media è soprattutto il nome di Konrad Krajewski, 54 anni, elemosiniere di Sua Santità. Vicino ai clochard, ma noto anche per il supporto alle iniziative di svago offerte da Francesco ai poveri di Roma, su tutte quelle circensi. Che sarebbero piaciute anche a Pio XII e a Giovanni XXIII.

Leggi tutto

Share

Comunità accoglienti. Se la Chiesa “in uscita” esce anche dalla paura

Comunità accoglienti, uscire dalla paura, Ero forestiero
Una lettura di 5 minuti

Sono trascorsi 25 anni dal documento “Ero forestiero e mi avete ospitato”. Oggi, con la lettera “Comunità accoglienti. Uscire dalla paura” la Commissione episcopale per le migrazioni della Cei riprende gli stimoli di allora. Che furono anche di Giovanni Paolo II e segnarono l’avvento delle migrazioni come fatto di Chiesa.

Leggi tutto

Share

Impronte e scie. Per i 50 anni della Migrantes mons. Galantino, Perego e Di Tora

Una lettura di 2 minuti

Un altro lungo viaggio si avvia a conclusione, o meglio verso un nuovo inizio. Si tratta del mio ultimo lavoro di ricerca, che verrà presentato a Roma il prossimo 11 maggio. E non poteva che essere un viaggio, se l’occasione che si celebra sono i 30 anni della Fondazione Migrantes, organismo pastorale della Conferenza episcopale italiana, e gli oltre 50 dell’Ufficio centrale per l’emigrazione italiana (UCEI) che l’ha preceduta.

Leggi tutto

Share

Papa Francesco, un gesuita nelle Indie dell’Occidente

Giovan Battista Gaulli detto il Baciccio, Trionfo del Nome di Gesù, prima metà del XVII secolo, Roma, Chiesa del Gesù.
Una lettura di 6 minuti

Sin dalle prime parole pronunciate la sera di quel 13 marzo dello scorso anno il mondo si è interrogato, esaltato, talvolta stupito dello stile comunicativo di papa Francesco. Semplice personalità latina? Rivoluzionario? Di rottura? Macché. Comunque lo si giudichi, uno stile antico almeno di 500 anni. Soltanto nella direzione opposta, verso le Indie del nostro tempo. Tutte da evangelizzare.

Leggi tutto

Share