La tragica analogia dell’odio online

Liliana Segre insulti social Papa Twitter
Lo leggi in 4 minuti

Una media di 200 insulti al giorno alla senatrice a vita Liliana Segre, a quasi 80 anni dalla violenza Auschwitz ancora al centro di quella dei social. Dove l’odio non ci mette neppure la faccia, ma solo tastiera e anonimato. Deportata a 13 anni in campo di concentramento, chissà che alcuni dei suoi insultatori non abbiano poco più di quell’età. Se fosse vero, e le premesse ci sono tutte in una Rete sempre più giovane, sarebbe una nota ancora più amara. Che vuole, accanto agli ebrei, fra i più colpiti dalla violenza online anche musulmani, donne, rom e stranieri. Una lista che sembra riportare indietro le lancette dall’odio a quasi un secolo fa.

Leggi tuttoLa tragica analogia dell’odio online

Share

XXVIII Rapporto Immigrazione Caritas-Migrantes 2018-2019. Non si tratta solo di migranti

XXVIII Rapporto Immigrazione Caritas-Migrantes. Non si tratta solo di migranti
Lo leggi in 3 minuti

Il Rapporto Immigrazione Caritas-Migrantes giunge quest’anno alla sua 28a edizione. Un appuntamento ormai quasi trentennale che conferma l’impegno degli organismi della Conferenza Episcopale Italiana coinvolti, Caritas Italiana e Fondazione Migrantes. Fra statistiche aggiornate e approfondimenti, uno sguardo alla comunicazione. E al “caso Twitter” italiano: l’animosità verso papa Francesco.

Leggi tuttoXXVIII Rapporto Immigrazione Caritas-Migrantes 2018-2019. Non si tratta solo di migranti

Share

Rapporto Immigrazione Caritas e Migrantes. Un linguaggio per le migrazioni: il ritorno del vecchio e l’urgenza del nuovo

Rapporto Immigrazione
Lo leggi in 4 minuti

Rispondere all’emergenza culturale che stiamo vivendo con un “Nuovo linguaggio per le migrazioni”. È questo l’obiettivo della 27a edizione del Rapporto Immigrazione di Caritas Italiana e Fondazione Migrantes, organismi pastorali della Cei, presentato oggi alla Radio Vaticana.

Leggi tuttoRapporto Immigrazione Caritas e Migrantes. Un linguaggio per le migrazioni: il ritorno del vecchio e l’urgenza del nuovo

Share

Su Rai Italia parliamo della “follia” dell’emigrazione italiana in Australia

"Follia" dell'emigrazione italiana in Australia, storia
Lo leggi in < 1 minuto

Dopo aver parlato dei 50 della pastorale della mobilità in Italia, torno a Community, programma di approfondimento dedicato agli italiani all’estero in onda su Rai Italia. Questa volta parliamo della “follia” dell’emigrazione italiana in Australia.

Il riferimento è al mio libro, La follia del partire, la follia del restare. Il disagio mentale nell’emigrazione italiana in Australia alla fine dell’Ottocento. Un’occasione per ripercorrere una pagina importante e sconosciuta della storia del nostro Paese, ancora oggi di grande attualità.

» Il VIDEO della puntata (dal minuto 26:40)

Share

Su Rai Italia parliamo di emigrazione e #50anniMigrantes

Emigrazione giovani
Lo leggi in < 1 minuto

Nella puntata di Community, programma di approfondimento dedicato agli italiani all’estero in onda su Rai Italia, abbiamo parlato di emigrazione e dei 30 anni della Fondazione Migrantes. Con cinque libri e due tweet del Papa.

» Il VIDEO della puntata (dal minuto 37:20)

Share

Impronte e scie. Per i 50 anni della Migrantes mons. Galantino, Perego e Di Tora

Lo leggi in 2 minuti

Un altro lungo viaggio si avvia a conclusione, o meglio verso un nuovo inizio. Si tratta del mio ultimo lavoro di ricerca, che verrà presentato a Roma il prossimo 11 maggio. E non poteva che essere un viaggio, se l’occasione che si celebra sono i 30 anni della Fondazione Migrantes, organismo pastorale della Conferenza episcopale italiana, e gli oltre 50 dell’Ufficio centrale per l’emigrazione italiana (UCEI) che l’ha preceduta.

Leggi tuttoImpronte e scie. Per i 50 anni della Migrantes mons. Galantino, Perego e Di Tora

Share

Serata di storia, follia e migrazioni alla Casa della Psicologia

Emigrazione italiani Australia, nave
Lo leggi in < 1 minuto

Casa della Psicologia, locandina 31 maggio 2017 Il problema del disagio mentale è uno degli aspetti più sottovalutati nell’approccio al fenomeno migratorio ed è invece questione di straordinaria attualità ed urgenza, poiché le migrazioni hanno da sempre coinvolto la persona in tutta la sua complessità biologica, emotiva e spirituale. Un viaggio nel viaggio – tra follia, depressione, incomprensione – da parte a parte, del globo e dell’intimo sentire.

Leggi tuttoSerata di storia, follia e migrazioni alla Casa della Psicologia

Share