La Parola, la Chiesa, il mondo. Commento al Vangelo di rito ambrosiano 24 marzo 2024

Una lettura di 2 minuti

Domenica delle Palme. La salvezza non si controlla. Commento al Vangelo di rito ambrosiano, di don Alessandro Noseda.


✠ Vangelo
Gv 11,55-12,11

Cerco di non trattenere…
Lascio tutto fluire…
La salvezza non si controlla:
vince chi molla.

Niccolò Fabi, Vince chi molla (Una somma di piccole cose, 2016).

Si accosta a Gesù con la delicatezza di un profumo e mani affettuose.

Gli lava i piedi. Poi li asciuga.

Lo fa senza dire nulla.

Non ci sono parole, solo gesti.

Lui è indifeso… anche verso di lei; si lascia fare tutto.

Il viaggio gli ha insegnato questo: a consegnarsi, a lasciarsi andare.

“Lasciatela fare”, dice.

Non ha più il volto duro con cui aveva cominciato la salita verso Gerusalemme…

Il passo risoluto e ostinato di chi cammina davanti – senza gregari – ha lasciato il posto ad una postura più mite, adatta all’asinello che lo ha condotto in città.

Lascerà fare tutto a tutti: a Maria di lavargli i piedi, a Pietro di rinnegarlo, a Giuda di baciarlo, alla folla di mandarlo a morire.

Lascerà fare tutto a tutti perché a Dio vuole consegnare tutto.

C’è una passività del dono, che non ha nulla a che vedere con quella dell’accidia, ma ne è semmai l’esatto contrario.

Contemplo queste immagini ascoltando una bellissima canzone di Niccolò Fabi: “Vince chi molla”.

Mi aiuta a capire Gesù, il suo coraggio, la sua fede totale, gigante.

Quando la parabola di una vita vera si compie, la salvezza non si controlla: vince, chi molla.

Don Alessandro

Don Alessandro Noseda. Nato a Cantù nel 1974. Dopo gli studi classici e la formazione teologica nel Seminario di Venegono, viene ordinato sacerdote nel 2000 dal card. Carlo Maria Martini. Svolge dapprima il suo ministero a Milano come assistente degli Oratori della parrocchia di San Giovanni Battista alla Bicocca e successivamente della parrocchia del Santissimo Redentore. Dal 2007 al 2011 è cappellano presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca. Attualmente è parroco nella parrocchia di Gesù a Nazaret, Quartiere Adriano.

© La riproduzione integrale degli articoli è vietata senza previo consenso scritto dell'autore.

Sostieni Caffestoria.it


Restiamo in contatto

Iscriviti alla newsletter per aggiornamenti sui nuovi contenuti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Skip to content