La Parola, la Chiesa, il mondo. Commento al Vangelo di rito ambrosiano 10 marzo 2024

Una lettura di 2 minuti

IV Domenica di Quaresima. Del cieco. Nel buio si cammina. Commento al Vangelo di rito ambrosiano, di don Alessandro Noseda.


✠ Vangelo
Gv 9,1-38b

L’uomo che rimane al buio troppo a lungo
finisce per parlare con l’oscurità…
Da sotto le lenzuola il giorno fa paura:
ci si abitua ad ogni condizione, anche alla prigionia.
Io dico “Mai più” ai miei occhi spenti
Mai più…
(voglio) Luci sempre accese!

Niccolò Fabi, L’uomo che rimane al buio

Nella quarta domenica di Quaresima la liturgia ambrosiana ci consegna il brano bellissimo della guarigione del cieco nato, uno di quelli che più di ogni altro riesce a mettere insieme due professioni di fede: quella dell’uomo in Dio e quella di Dio nell’uomo.

Da una parte la fiducia di un cieco, predestinato a restare nel buio ma capace di credere nella luce, dall’altra la fiducia di Gesù che gli dice: “Va’ a Sìloe e làvati!”, scommettendo su un cammino possibile.

Alla fine ecco l’incontro, in un climax da vertigine:

«Tu, credi nel Figlio dell’uomo?».

«E chi è, Signore, perché io creda in lui?».

«Lo hai visto: è colui che parla con te».

«Credo, Signore!».

Stupendo. Impagabile.

Come la cima del Bianco alle 8 del mattino, come la vetta del Cervino a mezzogiorno: era cominciato tutto al buio anche lì, con una lampada frontale e una cordata nel buio.

E poi la meta, quando scopri il senso di tutto, di ogni singolo passo.

Siamo fatti per camminare nel buio, ma chiamati a non rimanerci.

Buon cammino!

Don Alessandro

Don Alessandro Noseda. Nato a Cantù nel 1974. Dopo gli studi classici e la formazione teologica nel Seminario di Venegono, viene ordinato sacerdote nel 2000 dal card. Carlo Maria Martini. Svolge dapprima il suo ministero a Milano come assistente degli Oratori della parrocchia di San Giovanni Battista alla Bicocca e successivamente della parrocchia del Santissimo Redentore. Dal 2007 al 2011 è cappellano presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca. Attualmente è parroco nella parrocchia di Gesù a Nazaret, Quartiere Adriano.

© La riproduzione integrale degli articoli è vietata senza previo consenso scritto dell'autore.

Sostieni Caffestoria.it


Restiamo in contatto

Iscriviti alla newsletter per aggiornamenti sui nuovi contenuti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Skip to content