Su Rai Italia parliamo di emigrazione e #50anniMigrantes

Emigrazione giovani
Lo leggi in 1 minuto

Nella puntata di Community, programma di approfondimento dedicato agli italiani all’estero in onda su Rai Italia, abbiamo parlato di emigrazione e dei 30 anni della Fondazione Migrantes. Con cinque libri e due tweet del Papa.

» Il VIDEO della puntata (dal minuto 37:20)

La parola d’ordine di Francesco al Sant’Uffizio: coerenza

Sacerdote, prete, Botero
Lo leggi in 3 minuti

Per il Vaticano II i sacerdoti «sono consacrati per predicare il Vangelo, essere i pastori fedeli e celebrare il culto divino». Francesco ci ha aggiunto l’essere coraggiosi, capaci di ascoltare, umili e in relazione costante con Dio, con i confratelli e con il gregge. Ma soprattutto coerenti e senza dubbio maschi. Che in tempi di gender e di incoerenza, non è poca cosa.

Leggi tuttoLa parola d’ordine di Francesco al Sant’Uffizio: coerenza

Le “Impronte e scie” della Fondazione Migrantes. Cosa si dice

Fondazione Migrantes, Impronte e scie 50 anni
Lo leggi in 1 minuto

#50anniMigrantes. Non sono passati inosservati i 30 anni della Fondazione Migrantes e i 50 anni della pastorale della mobilità in Italia. Testimonianza dell’attualità del tema migratorio, ma anche del desiderio di molti di andare al di là della retorica sulle migrazioni, per comprendere più a fondo cosa sia davvero la mobilità umana.

Leggi tuttoLe “Impronte e scie” della Fondazione Migrantes. Cosa si dice

Dalle esortazioni ai tweet, la vocazione alla gioia di Francesco

Papa Francesco, gioia, Gaudete et exultate
Lo leggi in 3 minuti

Il sacerdozio secondo Francesco? È gioia, ricevuta e donata. La stessa delle esortazioni apostoliche del Pontefice. Che raccontano la gioia della buona notizia, contro la disinformazione e il “bullismo spirituale”.

Leggi tuttoDalle esortazioni ai tweet, la vocazione alla gioia di Francesco

Francesco, l’antieroe

Gaudete et exultate, papa Francesco, santità
Lo leggi in 3 minuti

Una cosa è certa: se con ogni probabilità non vedremo mai papa Francesco con indosso la mozzetta rossa della tradizione pontificia, tanto meno lo vedremo con un mantello, soprattutto da supereroe. Perché la santità è un’altra cosa, nel quotidiano così come nell’ammissione dei propri errori.

Leggi tuttoFrancesco, l’antieroe