Dalle esortazioni ai tweet, la vocazione alla gioia di Francesco

Papa Francesco, gioia, Gaudete et exultate
Lo leggi in 3 minuti

Il sacerdozio secondo Francesco? È gioia, ricevuta e donata. La stessa delle esortazioni apostoliche del Pontefice. Che raccontano la gioia della buona notizia, contro la disinformazione e il “bullismo spirituale”.

Leggi tuttoDalle esortazioni ai tweet, la vocazione alla gioia di Francesco

Buona Pasqua

Annibale Carracci, Pie donne al sepolcro, Pasqua
Lo leggi in 1 minuto

Puoi mettere la verità in una tomba, ma non ci resterà. Puoi inchiodarla ad una croce, avvolgerla in lenzuoli sinuosi e chiuderla in una tomba, ma risorgerà.
– Clarence W. Hall

A tutti i lettori e le lettrici un ringraziamento e sinceri auguri di una santa Pasqua.
Simone M. Varisco

Nell’immagine: Annibale Carracci, Pie donne al sepolcro, 1600 c., San Pietroburgo, Museo statale Ermitage.

Un sorriso per Natale

Gerard-van-Honthorst, Adorazione dei pastori, Natale, Natività
Lo leggi in 1 minuto

«Siate un sorriso sul mondo, questo è il mio più grande augurio. Se voi foste solo questo: il piccolo raggio di sole che entra in una camera oscura e gelida per illuminarla e riscaldarla, ciò basterebbe».
– Piccola sorella Magdeleine di Gesù Hutin, fondatrice delle Piccole sorelle di Gesù.

A tutti i lettori e alle loro famiglie l’augurio di un santo Natale e del sorriso di un nuovo anno.
Simone M. Varisco

Nell’immagine: Gerard van Honthorst, Adorazione dei pastori, 1622, Greifswald (Germania), Pomeranian State Museum.

Auguri di un Natale di speranza

Profughi cristiani rifugiati nel campo di Levo, Iraq
Lo leggi in 1 minuto

A tutti i lettori e alle loro famiglie
l’augurio di un santo Natale ricco di gioia e di un nuovo anno felice,
con il cuore gettato a quanti pur non potendoli ottenere
continueranno a sperarli.

«A tutti gli uomini di buona volontà spetta un compito immenso: il compito di ricomporre i rapporti della convivenza nella verità, nella giustizia, nell’amore, nella libertà».
– Giovanni XXIII, enciclica Pacem in Terris, 11 aprile 1963, n. 87.

Nell’immagine: Profughi cristiani di Mosul rifugiati nel campo di Levo, Iraq (Photo by Gail Orenstein/NurPhoto/Sipa USA).

Buona Pasqua ai lettori

Sodoma, Resurrezione di Cristo, 1534, Napoli, Museo di Capodimonte.
Lo leggi in 1 minuto

Oggi è il giorno della Passione, della morte, del silenzio, ma se è vero che «a volte il buio della notte sembra penetrare nell’anima» (Francesco, 1 aprile 2015), ad attenderci è una sorpresa, Cristo, che «come lievito divino, penetra sempre più profondamente nel presente della vita dell’umanità diffondendo l’opera della salvezza di Lui compiuta nel Mistero pasquale» (Giovanni Paolo II, 29 marzo 1959). Una sorpresa come quella di trovare in un uovo – o al di là di un sepolcro – la volontà di penetrare nel dolore degli altri e farlo rinascere in gioia.

Buona Pasqua di Resurrezione a tutti i lettori, con l’augurio di avere il coraggio di guardare in alto e nell’altro.

Nell’immagine: Il Sodoma, Resurrezione di Cristo (particolare), 1534, Napoli, Museo nazionale di Capodimonte.